Migliorare se stessi, nella vita e nel lavoro

Migliorare se stessi, nella vita e nel lavoro
Tempo di lettura: 3 minuti

In questo articolo trovi i miei consigli su come migliorare se stessi nella vita e nel lavoro.

Migliorare è un compito arduo e appena ci pensi, ti trovi davanti ad una domanda: per migliorare devo accontentarmi di poco o devo puntare in alto?

Il mondo è pieno di paradossi. Uno dei più grandi è il compromesso tra vivere con grandi o piccole aspettative.

Da un lato, dobbiamo sperare di vincere sempre nella vita, altrimenti qual è il motivo per continuare a lottare tutti i giorni? Ma d’altra parte, non possiamo scoraggiarci quando perdiamo.

Queste due posizioni sono riassunte nelle seguenti due citazioni.

“Sei nato per vincere, ma per essere un vincitore, devi progettare la vittoria, prepararti a vincere e aspettarti di vincere.” – Zig Ziglar

“Beato chi non si aspetta nulla, perché non sarà mai deluso”. – Alexander Pope

La prima frase dice che dovremmo aspettarci di vincere, la seconda dice che non dovremmo mai aspettarci di vincere.

Quindi, quale strada seguire?

È difficile capirlo.

A me ci sono voluti anni per trovare un equilibrio che funzionasse per me.

L’importanza di un atteggiamento positivo

Hai bisogno di un atteggiamento positivo se vuoi vincere. Tutte le persone di successo, provenienti da diversi campi, lo confermano.

Non ha senso “provare”. Quando fai qualcosa, devi farlo bene e aspettarti di vincere. Penso che sia l’atteggiamento che molti leader condividono.

Ma tu ed io sappiamo entrambi che il tuo atteggiamento è solo una parte dell’equazione.

Senza impegno, non si può vincere. Puoi avere tutto il talento del mondo, se non lo metti in funzione, non raggiungerai mai il tuo pieno potenziale.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Francesco Dattolo (@fddigitalsketch)

Vincere, diventare bravo nel tuo lavoro, ottenere riconoscimento: tutto richiede molto impegno. Per raggiungere il nostro pieno potenziale, dobbiamo dare la priorità a studiare, apprendere, fare sacrifici, più che crogiolarci solo sulle cose che ci piacciono.

Ciò significa che non possiamo essere splendidi e andare fuori ogni fine settimana, guardare film ogni notte, giocare ai videogiochi, fare shopping e stare semplicemente seduti sul divano.

Il pericolo di avere grandi aspettative

Ma aspettarsi di vincere può anche essere dannoso se non si è mentalmente forti. Sono sempre stato una persona ottimista. Quest’atteggiamento mi ha aiutato molto nella vita.

Tuttavia, poco più che ventenne, mi sono quasi scoraggiato per non raggiungere i miei obiettivi. Di volta in volta, sono rimasto deluso dal fallimento. Soprattutto quando dopo l’università, ho provato ad intraprendere diverse attività. Sulle prime tutto è andato male.

Naturalmente, sentivo di non poter fare tutto da solo. Guardando indietro, era troppo presto per me. Ma quelle grandi aspettative mi hanno quasi fatto arrendere. Sono contento di aver continuato, sempre motivato.

Il problema non è se fallisci o meno. Piuttosto, la tua reazione!

Piangere e lamentarti e dire: “Perché accade questo!” Sappiamo tutti che non è utile. Invece, non riusciamo ad essere indifferenti ai risultati.

Ma comunque, penso che dobbiamo aspettarci di vincere in ogni cosa nella vita: carriera, relazioni e denaro. Questo è il modo più utile per migliorare se stessi.

Confrontati con chi eri ieri

Mi piace questa idea di Jordan Peterson, che parla di confrontarti con chi eri ieri. Se ne parla nel suo libro 12 Rules For Life.

Quando ti concentri su te stesso, non resti deluso per quello che è fuori di te, non c’è delusione per i fattori esterni.

Fai tutto il possibile per migliorare, impegnati, e se perdi, farai meglio la prossima volta. Niente può distruggerti. 

E se fallisci? E allora? Essere triste o deluso quando le cose non vanno come previsto è del tutto normale. E’ vero a nessuno piace perdere. Ma quello che non va bene è incolpare gli altri delle proprie sconfitte.

asas

Ecco il punto:

Non prendere la vita troppo sul serio

Sappiamo tutti che incolpare gli altri è ciò che fanno gli sciocchi.

Crei solo risentimento e odio incolpando altre persone per le tue perdite nella vita.

Purtroppo, molte persone oneste, autocoscienti e positive incolpano se stesse. E anche questo è sbagliato.

Se vuoi migliorare davvero, punta su te stesso. Aspettati il ​​meglio da te – non dagli altri o da “Il Mondo”

Quello che ho imparato sull’avere aspettative grandi  o piccole è:

Sogna in grande, mettici tutto l’​​impegno e migliora te stesso.

Non aspettarti che le altre persone ti regalino nulla.

Comprendi che non puoi avere pieno controllo dei fattori esterni.

Non incolparti mai per cose che non dipendono da te.

Ma incolpati di non aver dato il massimo. Questa è una cosa che puoi gestire.

Ci sono sempre persone che chiedono “Cosa pensi di questo o di quello?” E spesso rispondo che non lo so. Perché è troppo ingenuo pensare di avere le risposte.

Stiamo tutti cercando di dare un senso alle nostre carriere, alle nostre relazioni e, cosa più importante, alle nostre stesse azioni.

È un processo senza fine. Noi facciamo. Falliamo. Noi impariamo. Ma non ci arrendiamo mai.

Fonte: Darius Foroux

3 pensieri riguardo “Migliorare se stessi, nella vita e nel lavoro”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.