Il multitasking sta rovinando la tua vita (1)

Il multitasking sta rovinando la tua vita. Apparentemente innocuo, ma non è così. Multitasking, 5 cose che puoi fare a riguardo.

“Il multitasking è l’opportunità di rovinare più di una cosa nello stesso momento” ~ Anonimo

Non ci sono dubbi nella mia mente che il multitasking, capacità apparentemente innocua, di destreggiarsi tra molteplici distrazioni e progetti contemporaneamente, è segretamente la guerra contro la vita. Detiene il potenziale per rovinare la tua carriera in corso.

Pensi che io sia esagerato? Continua a leggere e poi decidi che cosa è davvero in gioco per te.

In un mondo che valorizza sempre di più lo spessore e le competenze, il multitasking sta rallentando molte persone dall’innalzare il livello di attenzione, e di concentrazione, necessario per giungere alle innovazioni che la società, e le loro carriere richiedono. Considerando quanto è importante il nostro lavoro per i nostri mezzi di sussistenze e per la nostra felicità, questo è un tema cruciale.

Non è solo il multitasking che è un significativo freno sulla produttività (più del 40% della produttività è colpito da problemi molteplici più complessi). E’ che il mondo, e molti dei prodotti e dei servizi che amiamo, sono stati progettati per impedirci di rivolgere la nostra attenzione alle cose che contano.

Questo articolo tenta di descrivere qual’è la posta in gioco quando si parla di multitasking, perché te ne dovrebbe importare, e cosa fare a riguardo.

Il misterioso caso di Elon Musk

Elon Musk sta trasformando non una o due, ma tre industrie (presto saranno quattro?) con la sue grandi scommesse e la sua visione per il viaggio nello spazio, i veicoli elettrici, e l’energia solare ( e ora con l’Intelligenza artificiale?).

 

Tesla - electric-car-513627_640

 

Leggendo il dettagliato resoconto della sua vita finora, scritto da Ashlee Vance, si ha la sensazione che Musk è un maestro multi-tasker, in grado di lavorare contemporaneamente su decine di problemi tecnici, dure imprese, e problemi di famiglia (ha divorziato tre volte e ha cinque figli), tutto questo insieme.

Mentre Elon potrebbe sembrare come una macchina multitasking sulla terra, la maggior parte degli esseri umani dovrebbe capire che quello che sta facendo ora, come un amministratore delegato di diverse società, non è certo quello che ha fatto per arrivare a questo punto. Il libro illustra come avrebbe divorato libri e riflettuto intensamente sui problemi complessi fin dalla giovane età. Egli sembra avere una padronanza in avionica, in fisica, in ingegneria del software e in molti altri campi che potrebbero essere il risultato solo di una capacità di apprendere i concetti e poi applicarli per un periodo prolungato di tempo.

Inoltre, le caratteristiche dei CEO sono uniche dai requisiti della maggior parte di noi che stanno facendo un lavoro specializzato sulla conoscenza. Un CEO è unico nel senso che il suo ruolo ottimale è quello di “colui che prende decisioni”, essendo abile a spostare l’attenzione, con determinazione, da un problema ad un altro mentre supporta il suo team in modo imparziale, nella scelta giusta. C’è una ragione “gestire girandoci intorno” – management by wandering around (MBWA) – è un termine di uso comune nelle aziende. Che significa essere visibile e raggiungibile. E’ parte del lavoro.

Comunque, anche in questo caso, la necessità di soffermarsi su un particolare problema per un periodo di tempo (per esempio, per impostare la strategia per una società o gestire un rinnovamento)  è compito di un CEO. Dal libro, sembra che Musk non si impegni in attività rivolte a ciò che Cal Newport chiamerebbe “lavoro in profondità”, attività segnate da interruzioni o che richiedono una decisione immediata. Musk fa questo quando la maggior parte di noi dorme o guarda Netflix (è la mia opinione, non ho prove).

La mia ipotesi è che, mentre Elon Musk potrebbe essere molto multitasking durante i suoi giorni di lavoro, lui sicuramente impegna un sacco di tempo per approfondire problemi specifici, a tarda notte, e nei fine settimana. Mi piacerebbe conoscere la verità su questa ipotesi. Per il momento, sulla base di letture di libri e vari articoli di Vance su Musk, ritengo che ho ragione!

La concentrazione è la tua abilità di maggior valore

Da cosa viene la tua straordinaria capacità di concentrazione per lunghi periodi di tempo? Come puoi aumentare la capacità di prendere decisioni veloci e corrette in periodi di stress? Perché ci sono persone capaci di creare durevoli opere d’arte o comunque creare la loro nicchia nell’Universo – Mentre resta avanzi di speranza per più?

La mia convinzione è che tutte queste capacità arrivano allenandosi e migliorando la tua capacità di concentrazione. Il Multitaslking, come la maggior parte di noi, fa – saltando dall’email al Facebook a Powerpoint andando in cucina per bere e poi di nuovo a Powerpoint – è l’antitesi della concentrazione.

Concentrazione - Multitasking - FranecscoDattolo.it

Sinceramente credo che il Multitasking prolungato e immergersi un un mare di informazioni e progetti, e la distrazione che esso crea, non solo ti fa impazzire e innalzare il tuo livello di stress, sta rovinando anche la tua carriera lavorativa e compromettendo la tua felicità.

Il resto di questo articolo illustrerà perché dovresti prestare attenzione a ciò, saranno mostrate alcune strategie pratiche per aiutarti a tenere lontano la distrazione, e spero, ad ispirarti ad innalzare il tuo livello di attenzione.

Come qualsiasi altra abilità, la capacità di attenzione su un singolo compito, può essere allenata.

Quello che serve per fare un buon lavoro

Spesso mi soffermo cercando di capire come fare meglio il mio lavoro e come migliorare le mie conoscenze tecniche. Circa 50 anni fa Peter Ducker ha coniato l’espressione “knowledge work”.

Questa espressione poi è stata ampiamente utilizzata per indicare come vengano utilizzate informazioni e conoscenze per creare prodotti e servizi. Questo concetto contrasta con quanto espresso dall’età industriale, dove, i dipendenti avevano un compito ripetitivo come parte di una macchina.

Il “sapere” – knowledge work – è creativo e va ben al di là del lavoro ripetitivo.

“Il bene più prezioso della società del 21° secolo, sia quella commerciale che non, saranno i suoi lavoratori di conoscenza e la loro produttività” – Peter Drucker

Nell’economia del “lavoratore di conoscenza“, che è la nostra economia, non è più sufficiente svolgere in modo eccellente i compiti di routine o di base. Queste sono il tipo di cose (per esempio l’inserimento dei dati, l’analisi di base, etc.)  che possono essere facilmente automatizzate da un software o, comunque, da un miglioramento dei processi produttivi.

"knowledge work" Lavoratore di conoscenza - Multitasking - Francescodattolo.it

Come l’avanzare della tecnologia e il software, mangiano il mondo, la strada dei “lavoratori di conoscenza”, e le imprese a cui loro lavorano, possono continuare ad essere rilevanti con la creazione di più interessanti, utili e innovativi prodotti e servizi. Per rimanere a galla nella “economia della conoscenza” occorre essere pertinenti, proponibili e sempre in crescita. Questo può essere sia eccitante (come il presentarsi di nuove opportunità) sia spaventoso (se non si stai costruendo nuove competenze e la sostanza del tuo lavoro diventa ridondante).

Resta aggiornato come un lavoratore della conoscenza approfondisce le profondità della conoscenza, dell’intuizione, della creatività e della fatica. Oserei dire prendi tempo e la capacità per prestare attenzione e concentrarti.

Se la tua ordinaria amministrazione ora per ora coinvolge attività di multitasking attraverso tre diversi progetti; controllando cinque social networks, due account email, e tre servizi di messaggistica; la tua capacità di concentrarti e di fare un buon lavoro sarà prossima all’impossibile (nella mia opinione e diretta esperienza!).

Non guardare persone come Elon Musk (O Jack Dorsey, che è il CEO di Twitter e di Square) e usa le tue ipotesi come una capacità multi-compito e un destreggiare progetti. Come funzionano è unico per loro. Inoltre, è probabilmente che quello che viene fuori è legato ad innumerevoli ore di pratica, concentrazione che loro ottengono grazie alla situazione che vivono.

Inoltre, Elon e Jack, probabilmente stanno dedicando studiando la “conoscenza del lavoro” di molti di noi, nonostante tutte le loro altre richieste! Almeno io lo spero. Se non sono così le loro aziende avranno una brutta strada da percorrere.

Siamo fatti per un compito alla volta

Molti lavoratori di conoscenza allenati possono fare solo una cosa alla volta, ad un alto livello. L’interessante risultato di studi laboratorio è che anche gli studenti universitari, che per la loro età e l’esperienza nell’uso delle tecnologie dovrebbero essere tra i più efficienti multi compito (multitaskers), non riescono, spesso, ad eseguire due compiti complessi contemporaneamente mentre mantengono una ragionevole accuratezza.

Per esempio, provando a scrivere una dettagliata composizione facendo attenzione ad un podcast con lo scopo di ascoltare ed imparare da esso. Pensa a cosa succede nella tua testa. Quanto tempo ci vuole per completare il componimento? Qual’è la qualità del tuo lavoro? Quanti errori stai commettendo? Quanto sforzo stai mettendo in ciò? Qual’è il tuo livello di stress? Stai immaginando tutto questo?

Anche se la tua mente è capace di pensare contemporaneamente a più cose nello stesso momento, noi siamo capaci di dedicare tutta la nostra energia mentale ad una sola cosa creativa alla volta. I dico “creativa” in modo esplicito, perché siamo capaci di camminare e masticare una gomma contemporaneamente. Comunque, questi compiti non sono l’ordine di cose che avrai in testa nell’economia della conoscenza.

Potresti dire che è assurdo pensare che il multitasking sta facendo due o più cose contemporaneamente. “Chi diavolo lo fa?!! ” potresti dire. “I cambio solo compiti periodicamente, che è totalmente diverso!”.

Sfortunatamente, se lavori su progetti simultaneamente o ripetutamente cambi tra loro, continuerai a soffrire di quello che, nella pubblicazione di una ricerca del 2009, dell’Università del Minnesota il professore Sophie Leroy, chiama, “residua attenzione.” Leroy spiega che ogni volta che il cervello passa la sua attenzione da un argomento ad un altro, parte della sua energia è ancora dedicata alla precedente attività.

Per comprendere è necessario andare oltre. Questo prende impegno, concentrazione e creatività. Tu sei fatto per un singolo compito e puoi solo svolgere un pezzo di creativo dettagliato lavoro per volta. Potresti scegliere di saltare tra vari progetti per un certo lasso di tempo (un’ora, un giorno, una settimana, etc.). Comunque, se tu ti stai muovendo tra diversi progetti troppo spesso, tu stai danneggiando, in modo massiccio, la tua produttività.

Diamo un occhiata a ciò in modo più approfondito al prossimo  …

Il Multitasking uccide la produttività

Per dirla senza mezzi termini, il psichiatra Edward M. Hallowell si è spinto fino a descrivere multitasking come “attività mitica in cui le persone credono di poter eseguire due o più attività contemporaneamente nel modo più efficace di una.”

 

Il problema: Il mondo vuole rubare la tua attenzione

5 soluzioni per distoglierti dalla tua abitudine al Multitasking

1. Meditare

2. Attivamente concentrato

3. Programma le distrazioni

4. Imprigiona i tuoi pensieri stupidi

5. Proteggi la qualità del tuo tempo

 

… continua …

Il mio riferimento è sempre medium.com che reputo una grande fonte di ispirazione.